Agricoltura e Cambiamento climatico

clima-cambiamentoSabato 30 gennaio 2016 ore 10,30
Auditorium di Sant’Antonio – Piazza Vincenzo Gioberti – Città di Castello

Programma dell’incontro

10.30: Introduzione ai lavori:
Massimo Mercati, Associazione Progetto Valtiberina

 

11.00: “Agricoltura e cambiamento climatico”
Fritjof Capra

11.30: “Cambiamenti climatici, agricoltura e reti ecologiche: quali scenari per il futuro prossimo?”
Luca Mercalli, meteorologo e climatologo

12.00: Idee per la Valtiberina: interventi del pubblico e dibattito

 

Luca Mercalli (1966) è un meteorologo e climatologo italiano, noto al pubblico televisivo italiano per la partecipazione alla popolare trasmissione Che tempo che fa. Nel 1993 ha fondato la rivista Nimbus, della quale conserva la direzione.

Nel 2015 ha condotto la trasmissione televisiva in prima serata Scala Mercalli, in onda per 6 puntate il sabato sera su Rai 3, incentrata sulla sostenibilità ambientale, con interventi dallo studio e documentari. Nella stessa sono stati affrontati, tra gli altri, il tema della scarsità delle risorse, delle città di transizione, il fracking, il picco del petrolio e gli scenari climatici, i ghiacciai, l’acidificazione degli oceani e l’ecocritica.

Tra i suoi testi “Filosofia delle nuvole” (Rizzoli, 2008), “Che tempo che farà”, una breve storia del clima con uno sguardo al futuro (Rizzoli, 2009) e “Prepariamoci a vivere in un mondo con meno risorse, meno energia, meno abbondanza … e forse più felicità” (Chiarelettere, 2013).

 

Fritjof Capra (1939) è un fisico e saggista austriaco di fama internazionale. Si occupa di Teoria dei sistemi e negli ultimi trentacinque anni si è impegnato in una riflessione sistematica delle implicazioni filosofiche e sociali della scienza contemporanea.

Il libro che lo ha reso famoso è “Il Tao della fisica” (1975), un’esplorazione dei paralleli tra la fisica moderna e il misticismo orientale. Ultima pubblicazione con Anna Lappé, “Agricoltura e cambiamento climatico” (Aboca, 2016).


Categories: Senza categoria

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

close / chiudi