Chi siamo

La Pagine Verdi dell’Umbria nascono da un’idea dell’Agenzia Fiera delle Utopie Concrete e sono realizzate grazie alla collaborazione del Comune di Città di Castello e della Regione dell’Umbria.

Attraverso la guida “Pagine Verdi dell’Umbria” l’Agenzia Fiera delle Utopie Concrete vuole offrire ai cittadini umbri un mezzo utile all’acquisto di beni o servizi ambientalmente più sostenibili. All’interno di questo sito si trova infatti un database al quale si può facilmente accedere on line per cercare le aziende o le attività umbre che offrono beni e servizi con un ciclo di vita più sostenibile.

La guida è anche un contenitore di pratiche ed esperienze che vengono messe in atto quotidianamente nella nostra regione promuovendo uno stile di vita capace di futuro. Alcune di queste esperienze sono già ben radicate nel territorio mentre altre sono d’avanguardia e ancora devono emergere. Per questo è stata creata una sezione dedicata alle news regionali e una newsletter mensile che riporta i temi principali trattati nel periodo di riferimento. La guida, quindi, oltre ad offrire un supporto per quanto concerne la scelta dei beni da acquistare – attraverso la pagina dedicata all’etichettatura dei prodotti con l’elenco dei marchi pubblici e privati – concede spazio anche all’informazione e agli approfondimenti.

Storia del progetto

L’idea nasce dalla necessità di sopperire alla mancanza di un mezzo pratico per la ricerca di informazioni su dove si possono acquistare i beni o i servizi che rendono praticabile uno stile di vita più sostenibile . Sono, infatti, ormai numerosi i libri, gli opuscoli, i siti web che descrivono teorie o, più modestamente, criteri e regole per una maggiore sostenibilità sia in generale sia per aspetti particolari della vita (consumi energetici, alimentazione, mobilità ecc.). Quasi sempre però queste pubblicazioni sono prive delle indicazioni pratiche che possono agevolare la trasformazione di una buona intenzione in un comportamento reale. Le indicazioni su dove e come acquistare i beni e i servizi più ecologici per essere utili dovrebbero invece riferirsi a un ambito spaziale limitato che li renda facilmente reperibili. Da qui inevitabile il richiamo alle Pagine gialle che tutti conosciamo sia nella versione cartacea che in quella telematica. Nascono così le “Pagine gialle della sostenibilità” che verranno chiamate le Pagine verdi dell’Umbria, con le quali ci si propone di dare un contributo a gettare un ponte fra la teoria e la pratica quotidiana dei cittadini, fra le buone intenzioni e le buone pratiche ecologiche.

close / chiudi